Premio

Il Premio InediTO - Colline di Torino è da diciannove edizioni un punto di riferimento in Italia tra i concorsi letterari dedicati alle opere inedite. Il premio, organizzato dall’Associazione culturale Il Camaleonte di Chieri (TO) dal 2002, è diretto dal 2004 dallo scrittore e cantante jazz Valerio Vigliaturo, presidente dell'associazione, mentre la Giuria è presieduta dal 2018 dalla scrittrice torinese Margherita Oggero​. InediTO ha l’obiettivo di premiare autori più o meno affermati ed esordienti, di ogni età e nazionalità, sostenendoli e accompagnandoli nel mondo dell’editoria e dello spettacolo, ed è l'unico nel suo genere a rivolgersi a tutte le forme di scrittura (poesia, narrativa, saggistica, teatro, cinema e musica) in lingua italiana e a tema libero. Grazie al montepremi di 7.000 euro gli autori vengono premiati attraverso contributi, targhe e attestati. In particolare, i vincitori delle sezioni Poesia, Narrativa-Romanzo, Narrativa-Racconto e Saggistica, ricevono un contributo alla pubblicazione e/o promozione delle opere con editori qualificati. In questi anni hanno aderito alla pubblicazione, tra gli altri, Raffaelli, La Vita Felice, Fernandel, CartaCanta, LietoColle, La Scuola di Pitagora, Ad Est dell'Equatore, Editore XY.IT e Il Camaleonte Edizioni (mentre sono stati interessati, tra gli altri, Mondadori, Einaudi, Giunti, Bompiani, Garzanti, Longanesi, Guanda, Sellerio, Adelphi, Manni Editori, Nottetempo, Elliot Edizioni, 66thand2nd). I vincitori delle sezioni Testo Teatrale, Cinematografico e Canzone ricevono invece un contributo per la messa in scena, lo sviluppo della produzione cinematografica, la diffusione radiofonica e sul web, in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte, Indyca Film, l’associazione Tedacà e l’agenzia L’Altoparlante. Inoltre vengono assegnate menzioni agli autori promettenti, segnalazioni a progetti presentati da scuole e operatori culturali “minori” che non pagano la quota d’iscrizione insieme a diversamente abili, detenuti e minorenni ai quali viene attribuito come incentivo alla scrittura il premio speciale “InediTO Young” consistente in una penna stilografica offerta da Aurora Penne e dall’Officina della Scrittura di Torino, infine gli altri premi speciali “Borgate Dal Vivo” in collaborazione con il festival, “Alexander Langer” e “Giovanni Arpino” in collaborazione con la Città di Torino, “European Land” in collaborazione con l'UJCE (Unione Giornalisti e Comunicatori Europei), nonché il premio “InediTO RitrovaTO” conferito a un’opera inedita di uno scrittore non vivente.

Con InediTO gli autori premiati non vengono abbandonati al loro destino: attraverso il premio si partecipa a rassegne, festival, fiere come il Salone del Libro di Torino, “Più libri, più liberi” di Roma, Bookcity Milano, Pisa Book Festival, M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza, Premio Lunezia, il Festival della Cultura Mediterranea di Imperia, “Parole Spalancate” di Genova, Etnabook Festival di Catania, Festival delle Colline Torinesi, “Portici di Carta” di Torino, "scrittorincittà" di Cuneo, Borgate dal vivo e “I luoghi delle Parole” di Chivasso (TO).Grazie al contributo del montepremi si può ambire con le opere pubblicate a vincere altri concorsi, come testimoniato dai tanti autori lanciati in queste edizioni: Antonio Gentile, vincitore nel 2013 della sezione Narrativa con il romanzo I cavalli delle giostre pubblicato da Anordest, si è aggiudicato il Premio Carver 2014, Carola D'Andrea, primo premio ex-equo nel 2015 della sezione Poesia con la silloge A est dei miei maremoti pubblicata da Cartacanta, ha vinto nel 2017 il Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Alda Merini" di Imola (BO), Dario Neron, primo premio nel 2016 con il romanzo Doctor Reset pubblicato da Il Camaleonte Edizioni, si è aggiudicato il Premio Carver 2018, Licia Pizzi, secondo premio nella sezione Narrativa 2018 con il romanzo Piena di grazia pubblicato da Ad Est dell'Equatore, è stata selezionata tra i cinquantasette libri del Premio Strega 2019, Giorgia Spurio, vincitrice nel 2016 con il romanzo Gli occhi degli orologi pubblicato da Il Camaleonte Edizioni, è tra i finalisti del Premio Carver 2019. Il concorso talent scout ha coinvolto in questi edizioni migliaia di iscritti provenienti da tutta Italia e dall’estero (Usa, Europa, Australia, Asia), a conferma anche della dimensione internazionale acquisita. Il prestigio è caratterizzato dalla qualità delle opere premiate, dal riscontro dei media e dalle personalità che hanno formato il Comitato d'Onore e ricoperto il ruolo di presidenti e di giurati (tra i quali Egi Volterrani, Umberto Piersanti, Paola Mastrocola, Luca Bianchini, Alessandra Comazzi, John Vignola, Andrea Bajani, Steve Della Casa, Laura Curino, Aurelio Picca, Davide Ferrario, Davide Longo, Zibba, Michele Di Mauro, Elena Varvello, Gianluca e Massimiliano De Serio, Valter Malosti, Arianna Porcelli Safonov, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Melania Giglio, Paolo di Paolo, Paolo Lagazzi, Enrico Remmert, Linda e Gaia Messerklinger, Davide Rondoni e Morgan).

Il Premio, inserito per molti edizioni nella manifestazione Ottobre, piovono libri diventata poi Il Maggio dei libri, promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del MIBACT, ha ottenuto in passato il contributo e l'alto patrocinato del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; il contributo e/o il patrocinio della Regione Piemonte, del Consiglio regionale del Piemonte, della Provincia di Torino diventata Città Metropolitana di Torino, della Città di Torino, dei Comuni delle Colline di Torino coinvolti nell’iniziativa (Chieri, Rivoli, Moncalieri, Chivasso, Poirino, Santena, Pecetto T.se, Baldissero T.se, Andezeno, Cambiano, Riva p. Chieri, Moncucco T.se e Moriondo T.se) e della Città di Alba; il sostegno della Fondazione CRT, della Camera di Commercio di Torino, di Legacoop Piemonte e di Amiat Gruppo Iren; nonché la partnership con Film Commission Torino Piemonte, Assemblea Teatro Torino, il Circolo dei Lettori di Torino, il Centro di Poesia Contemporanea di Bologna, il MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza e il Premio Lunezia. La presentazione dei finalisti si svolge durante il Salone del Libro di Torino mentre la premiazione avviene attraverso un reading dedicato alle opere vincitrici tenuto nel corso della varie edizioni nei comuni aderenti all'iniziativa, a Casa Martini di Pessione-Chieri (storica e prestigiosa sede della Martini & Rossi), e nel 2019 al Circolo dei Lettori di Torino. Numerosi gli artisti di fama nazionale coinvolti, tra i quali, Giorgio Conte, Franco Branciaroli, Arrigo Lora Totino, Eugenio Finardi, David Riondino, Francesco Baccini, Alessandro Haber, Laura Curino, Gipo Farassino, Arturo Brachetti, Rita Marcotulli, Luciano Biondini, Saba Anglana, Flavio Oreglio, David Riondino, Fabio Troiano, Sara D’Amario, Ettore Bassi, Gnu Quartet, Red Ronnie, Lella Costa, Melania Giglio, Linda Messerklinger. Mentre, in collaborazione con il Salone OFF, sono stati ospitati a Chieri gli scrittori Marc Augé, Andrea Vitali, Giuseppe Catozzella, Michela Marzano.

 

Contattaci

Cell: +39 3336063633
Email: info@premioinedito.it